La cucina coreana

Immagine
  • Immagine
  • Immagine
  • Immagine
  • Immagine
  • Immagine
  • Immagine

La cucina coreana ha un'identità nazionale distinta che, nel suo metodo contemporaneo, combina i piatti e le tecniche delle diete agricole agli alimenti del palazzo reale.

In Corea, come in Giappone, accanto a riso e sottaceti, i frutti di mare ed i pesci sono l'alimento principale a base della dieta. I mercati traboccano di pesci, gamberi, granchi, ostriche, calamari e polpi che sono consumati cotti a vapore, alla gliglia e spesso nella preparazione delle zuppe.

Essendo i coreani consumatori di eguali quantità di diversi tipi di carne gli chef dei ristoranti coreani si sono specializzati nel combinare nelle loro ricette mix di carni diverse come manzo, pesce, pollo e maiale.

I condimenti principalmente impiegati consistono in varie combinazioni di aglio, zenzero, salsa di soia, aceto di riso, olio di sesamo ed acciughe secche.

Sia il grano, sia il riso sono molto utilizzati per la preparazione di particolari spaghetti chiamati “Udon” che svolgono un ruolo centrale nella cucina coreana. Le zuppe sono preparate in una varietà meravigliosa e quella con i noodles di grano saraceno è divenuta il piatto distintivo nazionale.

In Corea un’altra cottura tipica è svolta in un vaso d'argilla conosciuto come tukbaege con il quale si preparano splendidi stufati che combinano il pesce o la carne con le patate, l'alga o il tofu.

Un pasto tipico coreano si sviluppa intorno ad un monticello di riso bianco cotto a vapore e mangiato con i bastoncini. La portata principale (generalmente una preparazione alla gliglia o fritta) è completata da una minestra e talvolta da un'insalata, con una serie di salse, sottaceti ed altri condimenti. Il Kimchi, che potete trovare a richiesta al ristorante coreano Tobiko in centro a Torino, è il più famoso di questi, è una verdura marinata e aromatizzata parte di quasi ogni pasto e la sua produzione è un arte antica ed onorata. Il genere più famoso di Kimchi è fatto con il cavolo di napa, ma può anche essere preparato dal ravanello e dal cetriolo.

Le verdure o il pesce sono spesso marinate in una miscela che può includere, tra l'altro, il sale grezzo, il peperoncino rosso, lo zenzero, l'aglio ed il brodo di pesce. Per la loro preparazione vengono sigillate in un vaso a fermentare fino a marinatura ultimata.

I coreani prestano particolare attenzione alla disposizione dell'alimento sui piatti ed alla disposizione dei piatti sulla tavola. In questo si trova una similitudine con la preparazione del Sushi, o piú con la cucina giapponese e l’alta cucina tailandese.
Gli alimenti sono preparati per essere disposti ordinatamente in cerchi concentrici od in colonne lineari parallele e mai in modo disordinato.